Cassazione: violazione delle norme a tutela della privacy e diritto del lavoratore al risarcimento del danno

Cassazione: violazione delle norme a tutela della privacy e diritto del lavoratore al risarcimento del danno

Con l’ordinanza n. 14242 del 04.06.2018, la Cassazione afferma che scatta automaticamente in capo al datore, che abbia trattato i dati personali del dipendente in violazione delle norme a tutela della privacy, l’obbligo di risarcire il danno non patrimoniale subito dal lavoratore, a meno che lo stesso datore non abbia adottato tutte le misure idoneeLeggi di più a riguardoCassazione: violazione delle norme a tutela della privacy e diritto del lavoratore al risarcimento del danno[…]